GROTTAMMARE – Un omaggio ai testi del Pasolini “più corsaro” al Blow Up.

Il 17 gennaio alle 21.15 alla Biblioteca/Mediateca Comunale di Grottammare, è in programma la proiezione dello spettacolo teatrale “Na specie de cadavere lunghissimo” di Giuseppe Bertolucci.

Si tratta di un monologo ideato e interpretato da Fabrizio Gifuni, che è la confluenza virtuosa di tre qualità: quella attoriale di Fabrizio Gifuni; quella registica di Giuseppe Bertolucci, fra i pochi che sappiano davvero lavorare con gli attori; quella linguistico-drammaturgica del poeta Giorgio Somalvico, autore del testo che costituisce una sorta di terzo tempo di questo spettacolo. Esito di un progetto che Gifuni ha coltivato a lungo e al quale ha lavorato con intensità e intelligenza, è uno spettacolo in parte fondato sulla selezione e sul montaggio – assai ben calibrato e strutturato – di testi del Pasolini più corsaro. Opere in cui forte e dura è la riflessione sulla nuova barbarie contemporanea, sul nuovo fascismo, rappresentato, per dirla con Buñuel, da nuovi cavalieri dell’apocalisse: la pubblicità, il consumismo, la televisione, l’ampia e diffusa e tollerante omologazione di usi, pensieri e costumi.

A seguire è prevista anche la proiezione di “L’ingegner Gadda va alla guerra o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro” dove Fabrizio Gifuni e Giuseppe Bertolucci incontrano Gadda in uno spettacolo che rielabora pagine sulla prima guerra mondiale e la prigionia.

L’ingresso è gratuito con la tessera F.I.C. 2012-2013 che al costo di soli 10 euro offre l’iscrizione all’Associazione Blow Up e l’accesso libero a tutte le iniziative della stagione fino al al 21 marzo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)