GIULIANOVA – Viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio. E ancora produzioni italiane e straniere insieme alle tecniche di abbinamento cibo-vino. Sono alcuni degli argomenti oggetto del corso per sommelier organizzato dalla delegazione teramana dell’Ais (Associazione Italiana Sommerlier) in collaborazione con la Camera di Commercio che prenderà il via il prossimo 15 gennaio.

Il percorso è suddiviso in tre livelli da quindici sessioni ciascuno, al quale possono partecipare sia gli operatori del settore sia gli appassionati di enogastronomia e le cui lezioni si terranno all’hotel Villa Fiorita di via Ripoli.

“È una grande opportunità che può cogliere chi vuole approfondire la cultura del vino – spiega il delegato Ais Teramo Antonio Iannetti – che cerchiamo di riassumere in poche parole: conoscere e bere nelle giuste quantità buoni vini ed apprezzarne le caratteristiche nel modo più appropriato. Gli aspiranti sommelier matureranno una formazione professionale attraverso un percorso teorico-pratico indispensabile per chi vuol diventare un professionista della materia e disporre così di un importante bagaglio di conoscenze da utilizzare per i piaceri della tavola e della convivialità”.

Il progetto di studio si articola in lezioni teoriche, ma anche in incontri e serate in ristoranti e aziende produttrici selezionate e si concluderà con un viaggio-studio nell’alta enogastronomia, dove cultura, storia e business si intrecciano creando nuove opportunità e profili professionali. Al termine del corso organizzato in tre livelli farà poi seguito un esame finale.

Le iscrizioni al corso dovranno pervenire entro sabato 12 gennaio. Ulteriori informazioni sono disponibili ai numeri 333/3344913 e 0861/777325.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 507 volte, 1 oggi)