CUPRA MARITTIMA – Riapre il botteghino la più attesa delle rassegne di teatro amatoriale, dal 18 gennaio al 1° marzo l’Inverno Teatrale Cuprense allieterà le serate del venerdì, per il 33° anno consecutivo.

La rassegna è tra le più longeve delle Marche oltre che tra le più prestigiose e l’amministrazione Comunale, l’assessorato alla Cultura Luciano Bruni, l’assessorato ai lavori Pubblici Graziano Cognigni, e il sindaco Domenico D’Annibali, insieme allo storico comitato organizzatore composto da Emidio Lanciotti, Franco Regi, Vincenzo Diomede e Giandomenico Umberto presentano l’edizione 2013.

Un palco quello cuprense sul quale si sono esibite non solo compagnie amatoriali di livello eccellente, ma anche professionali come la Pantakin di Venezia o Il Teatro dei Picari  e La Compagnia della Rancia diventando una delle più autorevoli e ambite rassegne amatoriali marchigiane.

“Il teatro sin dall’antichità affronta  il riso, il dramma, la finzione,  è la rappresentazione della vita, la sua metafora,  la realtà che ci avvolge.  Inverno Teatrale Cuprense è molto più di una semplice rassegna”, spiega Luciano Bruni assessore alla Cultura.

“Un lavoro che ha avuto inizio circa 30 anni fa da un’idea maturata dall’ Avis e che ci si auspica venga ereditato dalle nuove generazioni affinché il teatro a Cupra non muoia. Umberto Giandomenico, Vincenzo Diomede ed Emilio Lanciotti sono esempi di impegno volontario costruito sull’amicizia, la collaborazione, il sacrificio e l’amore per il teatro”, ribadiscono con ottimismo il sindaco Domenico D’Annibali e Franco Regi.

Presentatrice storica della rassegna la deliziosa Angela Cesarini che condurrà anche questa edizione 2013.

Sette le compagnie che si esibiranno, primo appuntamento è per venerdì 18 gennaio “La bottega del Sorriso” compagnia di Basciano con “Pijèmece nu caffè” di Enzo D’Angelo e Tonino Ranalli; venerdì 25 gennaio la “Compagnia dell’Arco Fermano” di Capodarco andrà in scena con “La cicogna si diverte” di Andrè Roussin; si prosegue poi venerdì 11 febbraio con la compagnia “Il Teatro dei Picari” di Macerata con “Del Don Giovanni” di Francesco Faccioli; e ancora venerdì 8 febbraio la compagnia “Settemmezzo” di Ripatransone si esibirà con “La bella di mammà” di Germano Benincaso; venerdì 15 febbraio la compagnia “Gubinelli” di San Severino Marco salirà sul palco con “Natale a casa de sor Anselmo”; la penultima serata venerdì 22 febbraio vedrà giocare in casa la compagnia del “Liberi Teatranti” di Cupra Marittima con “Come si rapina una banca” di Samy Fayad; la rassegna si chiude venerdì primo marzo con il musical della “Compagnia delle Foglie” di Ascoli Piceno “Bentornato Varietà”.

Gli spettacoli hanno inizio alle ore 21.15 presso il Cinema Margherita.

Sarà possibile acquistare i biglietti presso la tabaccheria Massarenti in piazza della Libertà, o direttamente al botteghino durante le varie serate. Tel. 0735-777350

Il costo del biglietto è di 8 euro per l’intero, mentre è di 6 euro per i bambini fino ai 14 anni e gli anziani oltre i 65 anni.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)