MARTINSICURO – L’argine spezzato del fiume Tronto potrebbe essere presto riparato. La Regione Abruzzo avrebbe stanziato i fondi per i lavori, che dunque, dopo anni di sollecitazioni, potrebbero prendere il via entro poche settimane. 140mila euro la somma necessaria per mettere in sicurezza il tratto danneggiato della sponda destra.

L’ultima richiesta di intervento risale allo scorso 13 novembre, quando il sindaco Camaioni aveva segnalato un ulteriore peggioramento delle condizioni dell’argine dopo la mareggiata del primo novembre, ed era seguito, tre giorni dopo, un sopralluogo dei tecnici regionali a constatare lo stato delle cose, con la prospettiva di intervenire quanto prima. Con un apposita determina del 28 novembre sarebbero stati previsti i fondi necessari, ma sono ancora incerti i tempi di intervento, tanto che il primo cittadino venerdì 11 gennaio ha di nuovo preso carta e penna e scritto alla Regione per sollecitare l’avvio dei lavori.

Ad ogni nuova ondata di maltempo, infatti, la violenza delle correnti marine e un’eventuale piena del fiume potrebbero causare seri danni nella zona nord di Martinsicuro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.221 volte, 1 oggi)