SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La task-force Italo-Russa era evidentemente solo un primo passo. San Benedetto vira ad est e per il rilancio del turismo punta sulla Fiera di Mosca. Il d-day? A marzo: l’obiettivo è quello di intercettare flussi di visitatori, per l’estate e non solo.

A comunicarlo è il sindaco Gaspari: “All’appuntamento parteciperà la nostra città, assieme alla Regione Marche. Abbiamo inoltre potenziato i rapporti con la Repubblica Ceca”. Per il rilancio sono però necessari i collegamenti: “Serve una collaborazione con gli aeroporti di Ancona e Pescara, mentre per i positivi contatti con i paesi scandinavi possiamo contare sulla tratta Ancona-Stoccolma. Sono fiducioso”.

Il 2013 sarà l’anno dei progetti. Almeno nelle intenzioni. Dalla sistemazione della foce dell’Albula (“l’iter è concluso, la Via ha dato parere favorevole”) all’inizio dell’intervento per la realizzazione del sottopasso di Via Pasubio, passando per la prosecuzione dei lavori alla rete fognaria, con la separazione delle acque bianche alle acque nere.

Ricco anche il capitolo degli eventi. Gaspari conferma l’accordo per la Tirreno-Adriatico annunciando pure la spesa, che si attesterà sui 60 mila euro e strizza l’occhio ad ulteriori eventi internazionali di pattinaggio, dopo i Mondiali del settembre scorso, organizzati in tandem con Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 685 volte, 1 oggi)