SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una donna di circa 40 anni è stata aggredita da un marocchino di 41, nel pomeriggio del 10 gennaio a San Benedetto del Tronto. Avvicinata nei pressi della stazione, e’ stata portata in una zona buia e picchiata.

L’uomo l’ha raggiunta nei pressi della  fermata dell’autobus, l’ha portata in una zona buia e dopo averla picchiata, ha tentato di violentarla strappandole i vestiti di dosso.

La donna  però si è messa a gridare e l’aggressore è scappato, portandole via il telefonino cellulare. Poche ore dopo è stato rintracciato e arrestato da agenti della Polizia in un kebab del centro storico.

Il nordafricano, senza fissa dimora, dovrà rispondere di violenza privata, violenza sessuale, rapina e lesioni aggravate. La vittima, medicata in ospedale, ne avrà per dieci giorni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.385 volte, 1 oggi)