SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutta colpa di una conferenza stampa. Studiata? Concordata? Improvvisata? Ognuno propone la propria versione dei fatti, con Eldo Fanini finito nell’occhio del ciclone.

La giunta non ha perdonato al vice-sindaco l’incontro con i media di inizio anno. Approfittando dell’assenza per ferie di Giovanni Gaspari, l’esponente dell’Italia dei Valori ha convocato i giornalisti per importanti novità in tema di progetti urbanistici. Nulla di nuovo a dire il vero, in quanto molti argomenti erano già stati esposti dallo stesso primo cittadino il 27 dicembre.

Tuttavia, una notizia Fanini l’aveva rivelata: “Dall’Imu arriverà un milione in più nelle casse comunali e 500 mila saranno investiti per il lungomare nord”. Apriti cielo. La giunta cade dalle nuvole, nega la buona novella e addirittura chiama in causa un errore telematico nel trasferimento dei dati.

A San Benedetto le previsioni  Imu erano state azzeccate: 14 milioni di euro sui 24 complessivi, coi restanti 10 girati al governo centrale. All’appello manca la fase d’accertamento, che potrebbe portare ad un aumento del bottino, comunque ben distante dal milione annunciato.

Leo Sestri non avrebbe gradito la mossa. L’assessore ai Lavori Pubblici ha considerato quella di Fanini un’oggettiva invasione di campo. Da qui la frattura. Il vice-sindaco si sente tagliato fuori; ha invocato un rimpasto di deleghe (attualmente ha in mano le Società Partecipate, gli Impianti Sportivi, il Decoro Urbano, Parchi e giardini, le Politiche Comunitarie, le Politiche Cimiteriali e Protezione civile) ed un maggior riconoscimento del suo ruolo. Una grana volentieri evitabile nella settimana più nera del Gaspari-bis…

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 904 volte, 1 oggi)