SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Resta libero il rumeno che fu arrestato la scorsa estate in Riviera per stalking. Il Gup di Ascoli Rita De Angelis ha condannato C.G. a 2 anni e 4 mesi di carcere.

Gli agenti del Commissariato di San Benedetto del Tronto avevano proceduto all’arresto il 23 agosto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Ascoli Piceno, Carlo Calvaresi.

Gli erano stati attribuiti i reati di atti persecutori, lesioni aggravate e violazione di domicilio ai danni di una donna straniera con cui in passato aveva avuto una relazione. In un’occasione l’avrebbe gettata a terra, palpeggiandola nelle parti intime e tentando di baciarla e spogliarla.

Il pubblico ministero Cinzia Piccioni aveva chiesto per questo una condanna a 3 anni e mezzo e l’immediato ripristino della custodia cautelare in carcere.

La richiesta è stata respinta dal Gup.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)