MONTEPRANDONE – Wellinton, José, Railane, Weslay, Arilson, Juliana, Karolaine. Sono questi i 7 nuovi “compagni di classe” degli alunni delle scuole del comprensorio Monteprandone.

“Un panettone in meno, un amico di più” si conferma per il terzo anno consecutivo l’iniziativa di solidarietà voluta dall’amministrazione comunale e dall’associazione missionaria “La Croce del Sud” volta a sostenere l’adozione a distanza di sette bambini che vivono nella città di Breves in Amazzonia, che riceveranno per tutto l’anno 2013 accoglienza, vestiti, medicine, nutrizione, istruzione e materiale didattico.

L’amministrazione comunale ha deciso di rinunciare a donare il tradizionale panettone natalizio ai 1400 alunni delle scuole e di procedere con l’adozione di sette bambini, uno per ogni plesso scolastico: scuola dell’Infanzia e primaria di Borgo da Monte, scuola dell’infanzia e secondaria di primo grado di Colle Gioioso, asilo nido in Via dello Sport, scuola primaria di Via Benedetto Croce, scuola dell’infanzia privata di Viale de Gasperi.

Alle classi è stata recapitata una lettera indirizzata ai genitori degli alunni in cui i bambini brasiliani ringraziano per aver ricevuto anche quest’anno un dono speciale. Durante la consegna delle lettere l’assessore alle politiche educative Giacinta Maoloni e la dirigente Francesca Fraticelli hanno spiegato il valore di queste adozioni, che potranno garantire a sette bambini una vita dignitosa: “A Breves, in Amazzonia, vi sono almeno 80.000 bambini che mangiano ogni due-tre giorni, che non hanno acqua da bere (se non quella del fiume) e che spesso non hanno una famiglia. Grazie a questa iniziativa almeno 7 di loro potranno ricevere ogni giorno accoglienza vestiti ed istruzione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 255 volte, 1 oggi)