MONTEPRANDONE – “Chi canta bene, prega due volte”, diceva Sant’Agostino. Di ritorno da Londra, dove ha inciso un cd nei mitici studios di Abbey Road, Frate Alessandro Giacomo Brustenghi ha portato la sua musica a Monteprandone.

Si è svolto nella serata di mercoledì 2 gennaio, presso il Santuario “Santa Maria delle Grazie”, un concerto dedicato ai grandi autori tra cui Bach, Bartolucci, Mozart, Durante, Frank. Accompagnato da Fra Pierpaolo Fabbri all’organo e Luca Maggi al flauto, ha eseguito anche l’immancabile  “Fratello Sole, Sorella Luna”, colonna sonora del famoso film diretto da Franco Zeffirelli nel 1972 incentrato sulla figura di San Francesco.

“La mia storia è molto simile a quella di  San Francesco d’Assisi e San Giacomo della Marca – ha spiegato il giovane Frate – Erano uomini umili ma che si facevano conoscere, nel senso che giravano le città, visitavano le piazze, stavano a stretto contatto con le persone e parlavano il linguaggio della gente in modo semplice, in cucina o su un palco a cantare l’Ave Maria di Mozart”.

Frate Alessandro ha 34 anni e viene da Castiglione della Valle, un paesino della campagna umbra. Grande appassionato di musica è  cresciuto ascoltando Back e Michael Jackson ed è il primo frate nella storia ad aver firmato un contratto discografico con una major.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 554 volte, 1 oggi)