SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quale destino per il grattacielo? Dopo interminabili discussioni, l’amministrazione comunale si appresta a decidere sul futuro di viale Colombo. La ditta Santarelli, proprietaria dell’area interessata, si farebbe successivamente carico della riqualificazione della zona Ballarin.

La pista più battuta prevede un aumento di volumetria che toccherebbe i 32 mila metri cubi ed un’altezza del palazzo di 48 metri, pari a quindici piani. In ogni caso, una base dell’edificio più ampia eviterebbe una pronunciata progressione in verticale.

Attualmente, Partito Democratico ed Italia dei Valori non si sono ancora espressi sull’ipotesi di intervento. Il restyling del perimetro che un tempo ospitava le gare della Samb era incluso nel programma di mandato di Gaspari. Eppure, la promessa elettorale non conteneva una tipologia di accordo con Santarelli, emersa solo successivamente.

La maggioranza tenterà di raggiungere una sintesi entro il 15 gennaio. “Dobbiamo correre – taglia corto il vicesindaco Eldo Fanini – a maggio saranno due anni dall’insediamento, vanno offerte delle risposte”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 910 volte, 1 oggi)