MONTEPRANDONE – Ha 34 anni, perugino di nascita, è un frate francescano, vive ad Assisi e il suo primo album “Voices from Assisi” è stato registrato a Londra, negli studi di Abbey Road. Quelli dei Beatles. Frate Alessandro ha inciso 11 brani del repertorio sacro che interpreterà il 2 gennaio alle ore 21  presso la Chiesa del santuario di San Giacomo della Marca a Monteprandone, accompagnato all’organo da Fra’ Pierpaolo Fabbri e al flauto da Luca Maggi.

Ha due maestri piuttosto diversi tra loro: Johann Sebastian Bach e Michael Jackson. Voleva fare il musicista e non il cancante, ma nemmeno il frae. Pensava che avrebbe avuto una famiglia, poi la chiamata. Un conflitto interiore durato tre anni, finché ha abbracciato l’Ordine Francescano Minore. Studia al conservatorio, un periodo lascia tutto, poi riprende, grazie alla fede e ai superiori che lo spingono a proseguire. Nel 2009 prende i voti e da allora vive nel convento di La Porziuncola.

Da qualche mese detiene un record assoluto: è il primo religioso ad aver firmato un contratto discografico con una major, la Decca-Universal, con la supervisione dello stesso produttore degli U2, i Cure, i Manic Street Preachers. Il ricavato delle vendite del suo album andrà interamente alle opere di assistenza e di carità dell’Ordine dei Frati Minori

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 616 volte, 1 oggi)