MARTINSICURO – Ancora un attentato incendiario alla macchina del luogotenente Spartaco De Cicco a Martinsicuro. Fortunatamente questa volta l’innesco non è partito e l’auto, parcheggiata nel quartiere Anfiteatro, ha subito solo lievi danni. Il militare dell’Arma in servizio al reparto operativo provinciale dei carabinieri, lo scorso mese di novembre era stato vittima di un altro attentato: la sua auto, insieme a quella del giudice Tommolini, era stata data alla fiamme. Un avvertimento criminale che si è ripetuto la notte del 23 dicembre, seppure l’incendio non sia riuscito fortunatamente a propagarsi. Sull’episodio, trapelato solo ieri e sul quale sono in corso indagini, c’è uno stretto riserbo da parte delle forze dell’ordine.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 925 volte, 1 oggi)