GROTTAMMARE – Un percorso a salire ricco di personaggi diversi, musica, neve, luci soffuse e soprattutto colmo di visitatori. Questo lo scenario per l’inaugurazione del Presepe Vivente di Grottammare 2012-2013.

L’apertura del sentiero rievocativo religioso è avvenuta intorno alle 16:40 del pomeriggio del 26 dicembre. Ad accogliere la vasta affluenza di visitatori, il sindaco Luigi Merli, il Vescovo Gervasio Gestori e il presidente dell’Associazione Presepe Vivente, Fabrizio Rosati.

È l’ultimo anno di presepe per me con il mandato da sindaco – ha affermato il primo cittadino Merli-, Fabrizio nel 2004 coronò il sogno di questa esperienza e di anno in anno è divenuto una ricchezza per la città di Grottammare”.

Come da tradizione il Presepe è stato aperto dopo l’arrivo del soldato romano a cavallo. All’interno del vecchio incasato, in alcuni punti più curato nel dettaglio e in altri forse un po’ dispersivo, si è potuto mirare: i coniatori di monete, i pescatori, le lavandaie, i pastori, i soldati romani, i lebbrosi e molto altro ancora.

Ci saranno altre due date per il Presepe. Si ripeterà, infatti, il 1°e il 6 gennaio 2013. Un’esperienza da non perdere per molti motivi, tra questi poter godere della magia del paese alto e avvalorare personalmente gli sforzi di questa associazione che lavora senza alcun scopo di lucro ma punta a far assaporare la magia del presepe vivente a ogni grottammarese e non.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.433 volte, 1 oggi)