ACQUAVIVA PICENA – Nel 2013 un nuovo Piano Regolatore Generale. Lo ha promesso il sindaco di Acquaviva Picena, Pierpaolo Rosetti, nel corso dell’ultimo consiglio comunale dell’anno, svoltosi sabato scorso.

“L’amministrazione sarà inoltre impegnata nello studio di un piano del traffico e dei regolamenti, tra cui quello della protezione civile, delle associazioni e dei comitati di quartiere, nonché nella definizione del programma degli eventi per l’anno 2013, alla stesura del bilancio per il nuovo anno e all’ avvio della raccolta porta a porta spinto”.

Il confronto si è scaldato al momento della discussione sulle tariffe del servizio di trasporto scolastico. La minoranza ha proposto una mozione sulla riduzione dei prezzi per le famiglie con due o più figli.

La richiesta è stata bocciata, con la giunta pronta a ricordare come le tariffe in vigore sono quelle approvate proprio dal centrodestra di Tarcisio Infriccioli, due mesi prima delle elezioni di maggio. “Intendiamo comunque approvare – ha spiegato il sindaco – un regolamento che stabilisca i costi in relazione sia al numero dei figli, sia al reddito. Ciò  in quanto possono esserci famiglie con  due figli e reddito elevato e famiglie  con un figlio ed un reddito basso e la determinazione delle tariffe solo in relazione al numero dei figli produrrebbe una evidente sperequazione”.

Ha proseguito Rosetti: “Siamo coscienti delle difficoltà economiche delle famiglie e lo abbiamo dimostrato scegliendo di aumentare le aliquote Imu solo sulla seconda casa e non toccando le aliquote Irpef, come era stato proposto dall’ opposizione”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)