SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Casa, un problema. Il Comune di San Benedetto cerca di dare un aiuto: è stato pubblicato il bando per l’assegnazione di alloggi popolari, rivolto a coloro che hanno bisogno di un alloggio di dimensioni idonee alle esigenze del proprio nucleo familiare ad un canone di locazione inferiore a quello del mercato degli affitti.

Possono presentare domanda coloro che hanno i seguenti requisiti:

a) essere cittadini italiani o comunitari o extracomunitari titolari di carta di soggiorno o permesso di soggiorno biennale;

b) avere la residenza o prestare attività lavorativa nel Comune di San Benedetto del Tronto;

c) non essere titolari in tutto il territorio nazionale della proprietà, uso, usufrutto o altro diritto reale di godimento, di un’altra abitazione adeguata alle esigenze del nucleo familiare che non sia stata dichiarata collabente (cioè in condizione di non produrre reddito) ai fini del pagamento dell’Imu;

d) avere un indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare non superiore a € 11.144 riferito ai redditi prodotti nell’anno d’imposta 2011. Questo limite Isee è aumentato del 20% per le famiglie monoparentali (dove cioè è presente un solo genitore) per le quali dunque l’indicatore non deve superare € 13.372,80;

e) non avere avuto precedenti assegnazioni, in proprietà o con patto di futura vendita, di un alloggio realizzato con contributi pubblici o precedenti finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti Pubblici, salvo che l’alloggio non sia più utilizzabile.

Le domande, in marca da bollo da euro 14,62, vanno presentate al protocollo del Comune (piano terra del Municipio), di persona o con raccomandata A/R (in tal caso fa fede il timbro postale di spedizione) entro giovedì 31 gennaio 2013 (entro il 15 febbraio per chi risiede all’estero).

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)