Offida-Porto d’Ascoli 1-2

OFFIDA: Chiodi, Alessi (74’ Dimitri), Starace A, Luzi, Carfagna, Mozzoni, Starace E, Straccia, Manni, Fanizzi, Castorani (66’ Giudici).

A disposizione: Gandelli, Lucidi, Spina, Di Angelo, Matera. Allenatore: Iobbi.

PORTO D’ASCOLI: Capriotti, Leopardi, Mannocchi, Angelini, Capretti, Virgili, Di Girolamo (80’ Deogratias), Troiani, Carosi (74’ Belardinelli), Di Lorenzo (62’ De Florio), Cipolloni.

A disposizione: Piunti, Grossetti, Malizia, Mercatili. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Ascaridi di Ascoli Piceno.

MARCATORI: 51’ Di Girolamo, 68’ De Florio, 71’ Mozzoni (O).

NOTE: espulso al 70’ Troiani per doppia ammonizione; al 95’ l’Offida sbaglia una calcio di rigore.

OFFIDA – Imbattuto. Il Porto d’Ascoli chiude la prima fase del campionato collezionando ben undici vittorie e quattro pareggi fregiandosi del titolo di campione d’inverno. I ragazzi di mister Filippini salgono in cattedra recitando due perfette poesie, l’Offida replica alla prima ma allo scadere sbaglia l’accento sul pari.

I padroni di casa partono forte ma la 17’ sono gli ospiti ad avere la prima occasione: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Carosi manda la sfera di poco alta sopra la traversa. Al 23’ Leopardi prolunga con la punta del piede verso Troiani il quel da 40 metri scarica un missile a sfiorare l’incrocio.

Al 25’ Capriotti impedisce a Starace A di andare in porta. Scocca il 38’ quando Di Lorenzo su punizione defilata sulla sinistra costringe Chiodi ad allontanare di pugno.

La ripresa si apre con il Porto d’Ascoli in vantaggio: Di Girolamo dalla destra avanza poi fa partire un sinistro a gonfiare la rete. L’Offida al 52’ si fa vedere con Starace E su calcio d’angolo, Mozzoni sul primo palo manca il pari.

I biancocelesti raddoppiano al 68’: cross di Troiani, pallonetto di De Florio a scavalcare Chiodi con la palla che si stampa sotto l’incrocio. Il Porto d’Ascoli rimane in dieci al 70’ per l’espulsione di Troiani per doppia ammonizione.

E al 71’ i rossoblu accorciano le distanze: Mozzoni su punizione calcia dritto in porta. Di Girolamo alla mezz’ora prova a chiudere il match ma la palla sorvola tutta la traversa. Al 95’ l’arbitro decreta un calcio di rigore all’Offida per fallo di mano in area di Mannocchi. Dal dischetto Giudici sbaglia mira e il Porto d’Ascoli ringrazia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)