SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo il grande successo di pubblico per i concerti delle stagioni invernale ed estiva, l’istituto musicale “Antonio Vivaldi” e l’associazione musicale “Franz Schubert” chiudono il 2012 con il “Concerto di Natale” che si terrà sabato 15 dicembre alle ore 21,15 presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto.

Il concerto, organizzato grazie anche all’apporto dell’amministrazione comunale, si inserisce nel progetto del “Vivaldi” di portare alla città e al territorio momenti di grande musica e grande cultura avvalendosi delle capacità di un fulcro di artisti sambenedettesi che, nell’ultimo triennio, hanno prodotto una serie impressionante di spettacoli, mostrando qualità che hanno loro consentito di cimentarsi con vari repertori di assoluto valore.

Per l’occasione, l’orchestra “Antonio Vivaldi”, composta da ben 40 professori e guidata ancora una volta dal sambenedettese Maestro Benedetto Guidotti, ha previsto un programma ambizioso. Verrà eseguita per la prima volta a San Benedetto la Quarta Sinfonia in si bemolle maggiore di Beethoven, opera splendida di uno dei massimi compositori del sinfonismo europeo. A tal proposito è bene ricordare le caratteristiche della musica beethoveniana e quanto essa sia “opportuna” in un programma natalizio.

La seconda parte del concerto è dedicata alla musica romantica con la famosissima Suite n. 1 dal “Peer Gynt” di E. Grieg che fa parte, coi suoi quadri ispirati alla natura norvegese e al romanzo di Ibsen, dell’immaginario musicale di ognuno di noi. La serata verrà completata dall’esecuzione di una “Suite natalizia” arrangiata da Benedetto Guidotti, augurio sincero di un Felice Natale 2012.

Nel presentare l’iniziativa, il presidente del “Vivaldi” Giampiero Paoletti afferma che “il concerto sarà una nuova prestigiosa occasione per mostrare alla città le capacità acquisite e l’alto livello raggiunto da realtà locali come il Vivaldi e la Schubert”.

Il costo del biglietto è di 5 euro. L’ingresso è gratuito fino a 18 anni. La prevendita si effettua presso l’Istituto Vivaldi, via Giovanni XIII, tel. 594188.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 169 volte, 1 oggi)