SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  ​Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di Adriano Maroni, potenziale acquirente della società rossoblù

“Il bene del territorio viene prima di tutto se si vuole fare imprenditoria sana, che generi sviluppo e ricchezza per tutti. L’idea di investire nella Samb Calcio  e realizzare una struttura all’avanguardia nello stadio, con nostre tecnologie innovative per l’efficientamento energetico, la sicurezza e le varie attività, rimane.

Prendiamo atto della decisione di qualcuno che avevamo scelto come partner. Non siamo riusciti a conoscere le motivazioni di tale scelta, ma le accettiamo. L’unica cosa che ci preoccupa è che il disegno di legge 1193 sugli stadi, in calendario da tempo nei lavori parlamentari, non venga votato prima dello scioglimento delle Camere.

Abbiamo idee, tecnologia, progettualità e risorse che sono essenziali per portare avanti l’iniziativa. Manca solo la conversione del ddl in legge effettiva. Ritengo importante che chi partecipa al progetto abbia a cuore la squadra di calcio e il territorio, credendo che si possa investire a San Benedetto del Tronto come ci crediamo noi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.956 volte, 1 oggi)