SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Mi auguro sinceramente che Ntv possa prendere in considerazione l’opportunità di dare al bacino del sud delle Marche che gravita sulla stazione di San Benedetto del Tronto le stesse chance di crescita che si vogliono offrire ai territori del centronord della Regione”. Ad auspicarlo è il sindaco Giovanni Gaspari in una lettera destinata a Diego Della Valle, azionista di Nuovo Trasporto Ferroviario, la spa che opera nel settore del trasporto ferroviario ad alta velocità.

Nei giorni scorsi, l’azienda ha stipulato un accordo con la Regione Marche, nel quale si impegna a collegare entro sei mesi il territorio marchigiano con Milano, con lo scopo di servire un potenziale bacino di popolazione di oltre un milione e 200 mila persone. Sempre in accordo con Palazzo Raffaello, Ntv sarebbe inoltre pronta a chiedere al gestore della Rfi le tracce per il nuovo servizio che ingloberebbe tre coppie di treni per un totale di sei viaggi al giorno.

“Mi unisco – scrive il primo cittadino –  alla soddisfazione dei presidenti della Regione della provincia di Pesaro – Urbino poiché sono certo che portare l’alta velocità sulla dorsale Adriatica darà, solo per fare due esempi, ulteriore slancio all’ambizioso progetto della Macroregione Adriatico–Ionica e all’attrattiva turistica delle Marche”.

Quindi avverte: “Probabilmente saprà che la stazione ferroviaria di San Benedetto è uno snodo importantissimo per tutto il territorio piceno e gran parte di quello teramano. Si stanno compiendo notevoli sforzi con l’elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli–San Benedetto, un grande risultato che il territorio attende da decenni e che dovrebbe essere conseguito entro la prossima primavera. Questo permetterà di far transitare su questa direttrice convogli moderni senza rotture di carico rispetto alla linea adriatica. Però se non esistono connessioni frequenti a treni a lunga percorrenza, quest’impegno rischia di essere in gran parte vanificato. Eppure, come dimostrano indagini e sondaggi, quest’area potrebbe assicurare una domanda di trasporto ferroviario ben superiore all’attuale se solo trovasse un’adeguata offerta. Apprendo del suo impegno per portare nelle Marche l’alta velocità e in particolare la nuova tecnologia del treni di Ntv, operazione che, sono certo, contribuirà a ridurre il gap infrastrutturale della Regione. Mi pare molto confortante anche la notizia che l’azienda di cui lei è azionista abbia manifestato interesse anche per altri servizi riguardanti il trasporto regionale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.346 volte, 1 oggi)