RIMINI – Bella vittoria in casa della Pattinatori Sambenedettesi (che ricordiamo ai lettori gioca in quel di Rimini causa la mancanza di un campo coperto in San Benedetto Del Tronto) che nonostante gli infortuni (Marcelli e Vallorani) passa contro il Catania Flames per 8 a 6.

La gara inizia subito con il vantaggio dei sambenedettesi che però vengono subito rimontati e scavalcati dai siciliani, i quali approfittano al meglio gli errori difensivi dei rossoblù. Nonostante la superiorità tecnica e la grande mole di gioco sviluppata la porta catanese sembra stregata per i rivieraschi. Il Catania Flames d’altro canto si chiude a riccio in difesa, sfruttando al meglio le poche occasioni prodotte. Il primo tempo si chiude sul 4 a 2 per gli ospiti

Il secondo tempo vede la grande rimonta dei locali, che subito l’iniziale gol catanese rimettono in carreggiata la partita, andando in vantaggio grazie alle segnature di capitan Vagnoni (3 gol per lui) e di Tiburtini (5 gol a fine gara per lui). A pochi secondi dalla fine il fattaccio: il capitano degli isolani Agozzino colpisce al viso, con il bastone da hockey, il difensore sambenedettese Pagani.

Il gesto, a dir poco disgustoso e antisportivo scatena il prevedibile putiferio, con i rivieraschi in campo per farsi giustizia da soli e i catanesi a difendere il proprio compagno di squadra. Una autentica pagina nera per uno sport che è lontano anni luce da questo tipo di comportamenti. Le prevedibili squalifiche che seguiranno andranno ad intaccare una squadra, quella dei Pattinatori, già segnata da diversi infortuni.

Classifica generale campionato A2 (aggiornata al 14/12/2012):

Verona 18, Torino 15, Pattinatori Sambenedettesi 12, Montebelluna 10, Novi Hockey 10, Lepis Piacenza 10, Catania Flames 9, Forlì 7, Messina 3, Napoli 0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)