SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un traguardo speciale: la Festa dello Sport e dell’Amicizia festeggia vent’anni. Il Galà si terrà domenica 16 dicembre presso il Palazzetto dello Sport “Bernardo Speca”, a partire dalle 10.

“Un evento di questo tipo dovrebbe essere proposto in ogni città”. A dirlo è Paolo Beni, bandiera della Sambenedettese che, assieme ad Alfiero Caposciutti, presenterà la manifestazione. “Il mio plauso va a questa amministrazione – prosegue – lo sport è una lezione di vita, le famiglie dovrebbero essere felici di farlo praticare ai loro figli”.

Nella giornata di domenica le varie associazioni cittadine daranno dimostrazione del lavoro svolto nel corso dell’ultimo anno. Padrino d’eccezione sarà Massimo Fabbrizi, medaglia d’argento nel Tiro a Volo alle ultime Olimpiadi di Londra.

“Con questa Festa vogliamo dimostrare ai genitori e ai ragazzi che questo Comune è loro vicino”, afferma l’assessore allo Sport, Marco Curzi. “Beni e Caposciutti sono l’emblema dello sport più bello. Hanno insegnato tanto, sono simboli di genuinità”.

Verranno inoltre assegnati dei premi in denaro di 160, 90 e 60 euro per coloro che si sono aggiudicati podi nazionali, europei e internazionali. Non è tutto: ogni associazione riceverà una borsa di medicinali, mentre i più giovani riceveranno la maglia con il logo della festa.

Infine, alcuni bambini leggeranno una dedica per i loro coetanei africani e saranno raccolti fondi per il progetto Deni che intende realizzare una scuola e un campo sportivo a Deni Malick, in Senegal.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 435 volte, 1 oggi)