FERMO – Una manifestazione a Pescara per ricordare Roberto Straccia. Ad un anno dalla morte del giovane di Moresco (Fermo) scomparso in circostanze misteriose il 14 dicembre 2011, gli amici e la famiglia organizzano per il 15 dicembre un corteo di protesta contro l’archiviazione del caso da parte della Procura di Pescara, che indaga sulla morte del ragazzo.

Roberto lo scorso 14 dicembre era uscito di casa per andare a correre come suo solito sul lungomare di Pescara, ma non aveva fatto più ritorno e di lui si erano perse le tracce. Il suo corpo senza vita fu ritrovato il 7 gennaio 2012, dopo 24 giorni di ricerche, sugli scogli di Bari.

“Ad un anno di distanza – scrivono i familiari e gli amici di Roberto – non è stata ancora fatta chiarezza su quanto accaduto quel giorno: anzi, è addirittura arrivata la richiesta di archiviazione del caso da parte della Procura di Pescara che si appresta a concludere il suo percorso investigativo senza dare risposte certe”.

Al corteo organizzato a Pescara parteciperanno familiari, amici, associazioni e cittadini per ricordare Roberto e chiedere la verità su quanto accaduto. Il ritrovo è previsto alle 14,30 presso il porto turistico, con partenza del corteo e arrivo in piazza Salotto alle 15,30 per il sit-in di protesta.

Previsto un pullman per Pescara. Per info e prenotazioni: 339 4356472

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)