SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa di una riqualificazione tutt’altro che immediata, in Piazza Montebello si tenta per ora di limitare i danni. E’ infatti partita nella mattinata di martedì la rimozione della pavimentazione originaria in ceramica, che verrà sostituita da un tappeto bituminoso di circa 1000 metri quadrati. Le operazioni comprenderanno anche la parte est del quadrilatero.

L’intervento arriva dopo mesi di polemiche, contornate da incidenti e cadute rovinose causate dalle interminabili buche presenti in “piazza della verdura”. Saranno quindi ripristinati gran parte dei cordoli ai bordi del perimetro e pure la fontanella dell’acqua pubblica situata a sud sarà riposizionata ed accomodata.

“I lavori erano obbligati, troppi sono stati gli incidenti”, dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici, Leo Sestri. “Non potevamo più limitarci alla copertura dei crateri, dopo pochi giorni il catrame veniva via. Si tratta soprattutto di una messa in sicurezza in attesa che si sblocchi qualcosa nell’ambito del project financing che potrebbe interessare la zona”.

In tal senso, andrà capito il reale interesse delle ditte. “Il progetto dei parcheggi interrati in Piazza San Giovanni Battista è legato al rifacimento di Piazza Montebello”, prosegue Sestri. “Le imprese potrebbero ritenere interessante esclusivamente la prima fase. In quel caso valuteremmo come muoverci.

La ditta esecutrice dei lavori, che costeranno 18mila euro, è la Cobit srl di Grottazzolina. Dureranno circa una settimana con sospensione dei lavori nelle mattinate in cui si svolge il mercato. Per permettere alla ditta di eseguire i lavori in sicurezza, è stato disposto il divieto di sosta fino al termine dei lavori in via Montebello, nel tratto compreso tra via Roma e via La Spezia, e in via La Spezia, nel tratto compreso tra via Montebello e via Legnago.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.123 volte, 1 oggi)