GROTTAMMARE – È una commedia nera estrema. Non fa né ridere né piangere. Nemmeno indignarsi si può. Ma chi può ascoltare, senza esserne inquietato o disturbato, la scena in cui lo psicoanalista confessa, senza pentirsene, la sua pedofilia al figlio undicenne?

Giovedì 6 dicembre alle ore 21.15 presso la Biblioteca/Mediateca Comunale di Grottammare, Blow Up presenta il film di Todd Solondz, Happiness. La serata è collegata all’appuntamento successivo (giovedì 13 dicembre) con lo psicanalista Franco Lolli che proprio partendo dall’analisi del film di Solondz affronterà il tema “L’epoca dell’inconshow. La società borderline“.

Dietro una facciata di normalità rispettabile la pellicola racconta la storia di una famiglia della classe media (due anziani genitori che stanno per separarsi e tre figlie in vario modo insoddisfatte) che cela un groviglio di inconfessabili perversioni e pulsioni distruttive. Anche i loro amici e vicini non scherzano. Titolo antifrastico per il 3° film di Solondz, giovane cineasta indipendente che ha per autore preferito l’austriaco Thomas Bernhardt. Tema: la mostruosità del banale, o viceversa, dissezionata con affilata perfidia e ironia atroce, affidata al Leitmotiv del cibo (della tavola).

Prosegue con successo la diciottesima stagione di proposte culturali organizzata dall’Associazione Blow Up di Grottammare, Macerie Prime società, culture, opportunità ai tempi della crisi.

L’ingresso è gratuito con la tessera F.I.C. 2012-2013 che al costo di soli 10 euro offre l’iscrizione all’Associazione Blow Up e l’accesso libero a tutte le iniziative della stagione fino al al 21 marzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)