GROTTAMMARE – Rinviati i lavori di riduzione “rischio idrogeologico” in Valtesino. Le opere programmate dal 28 novembre al 12 dicembre (con ripresa a gennaio), verranno realizzate successivamente alle festività natalizie.

L’annuncio della chiusura della circolazione stradale per due settimane è stata giudicata “incompatibile con l’organizzazione e la sicurezza del cantiere”, spingendo l’impresa esecutrice, Swm Costruzioni 2 spa, a chiedere una proroga al termine dei lavori fissato al 17 gennaio.

A seguito del sopralluogo effettuato il 28 novembre alla presenza del Genio civile della Provincia di Ascoli Piceno, è stata verificata la validità dell’istanza della quale l’amministrazione comunale si è fatta portavoce presso gli enti preposti al controllo delle opere, raccogliendo anche le lamentale delle attività commerciali della zona. A breve si terrà la riunione del collegio di vigilanza, già convocata questa mattina dall’ufficio Lavori pubblici.

Il cantiere in questione riguarda l’ultima tranche di opere di mitigazione del rischio idrogeologico, in corso nella zona da qualche mese. In particolare, si tratta di raccordare i lavori di canalizzazione delle acque bianche a nord e a sud della linea stradale e per questo motivo è necessario interrompere temporaneamente la circolazione dei mezzi, ad esclusione di quelli dei residenti e di quelli funzionali a carico/scarico dei materiali edili e delle merci.

Nel punto di chiusura, lungo circa 60 metri, corrispondenti al tratto Bar Calvaresi-Banca Piceno Truentina, passerà la nuova conduttura che trasporterà le acque bianche al torrente Tesino.

L’attuazione delle opere prevede l’organizzazione di una logistica complessa, con movimentazione di mezzi pesanti e stoccaggio di materiali, tecnicamente non conciliabile con una sospensione dei lavori, sia per ragioni di economicità che di sicurezza dell’area.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 262 volte, 1 oggi)