SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 515 mila euro per la Piscina Comunale. Nella serata del clamoroso strappo tra Gaspari e la Emili, il Consiglio Comunale ha approvato la variazione di Bilancio che consentirà di realizzare urgenti interventi di adeguamento all’interno della struttura intitolata a Primo Gregori. 16 voti favorevoli e 7 astenuti per un progetto che verrà finanziato grazie al recupero della somma dai fondi per la riqualificazione del lungomare nord.

“In cinque anni e mezzo abbiamo speso 200 mila euro”, ha comunicato il sindaco. “Sono stati lavori necessari a far funzionare bene la piscina. La qualità della nostra struttura non ha nulla da invidiare alle altre della nostra provincia”.

Il primo cittadino ha specificato come nessuno del Comune avesse messo in preventivo tale investimento. “Ci sono stati dei controlli e ci hanno imposto di approvare la delibera entro il 22 novembre. In caso contrario la piscina avrebbe dovuto chiudere”.

Gaspari ha quindi puntato il dito contro chi ha obbligato un simile percorso. “C’è qualcuno – ha accusato – che vuole che questa città abbia problemi. Non vorrei che l’accanimento terapeutico del pubblico fosse solo contro il pubblico. Faremo il possibile per cercare di resistere”.

Una sensazione d’accerchiamento che ha irritato l’opposizione, tuttavia propensa a non ostacolare il procedimento di ristrutturazione. “Non si faccia passare l’episodio come una spiata a discapito di una tranquillità vigente”, ha asserito il consigliere Cinque Stelle, Riego Gambini. “Così non è. Il mio voto è a favore affinchè le gradinate siano migliorate, affinchè i vetri delle finestre vengano sostituiti con quelli antisfondamento, affinchè i dipendenti abbiano un bagno negli spogliatoi, affinchè l’impianto antincendio sia normato e affinchè le uscite di sicurezza vengano messe a norma”.

Il Popolo della Libertà, nonostante la contrarietà verso gli altri punti del Bilancio, sul tema Piscina ha invece optato per l’astensione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.024 volte, 1 oggi)