TERAMO – La provincia di Teramo prima in Abruzzo per qualità della vita: lo attesta la classifica del Sole 24 Ore 2012, che annualmente misura la vivibilità delle 107 province italiane sulla base di un set di 36 indicatori.

“Un risultato – commenta il presidente della Provincia, Valter Catarra – che attesta come il nostro territorio, pur nel momento di generale difficoltà e crisi economica, sia riuscito non solo a tenere ma a risalire di ben sette posizioni rispetto allo scorso anno, attestandosi al 62esimo posto nella classifica nazionale con 503 punti complessivi. Tra i risultati più interessanti quelli che riguardano il tenore di vita; servizi, ambiente, sicurezza, infrastrutture per il tempo libero e, sul versante economico, il numero di nuove imprese e il tasso di imprenditorialità giovanile, unito all’elevato numero di giovani laureati. Credo che questo risultato sia stato frutto della grande capacità dimostrata dal nostro sistema produttivo, ma anche dell’impegno, a suo supporto, delle istituzioni e di tutte le parti sociali. Anche in questo momento, così drammatico per tante famiglie, a leggere la statistica del Sole 24 Ore si capisce che tutti gli sforzi fatti per sostenere le aziende in crisi non sono assistenzialismo, perché queste imprese hanno capacità ed energie per riconventirsi. Mi permetto di sottolineare in questa circostanza che la soppressione delle entità territoriali sulla base di meri criteri numerici e demografici sia un errore gravissimo e che i territori virtuosi vadano supportati e non mortificati a colpi di tagli lineari”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 107 volte, 1 oggi)