Jrvs Ascoli-Porto d’Ascoli 1-1

JRVS ASCOLI: Agostini, De Marco M, Giovannucci, Passalacqua, Romani, Angelini A, De Marco S (90’ Caprioli), Petracci, Valenti (69’ Gaspari), Luzi, Del Buono.

A disposizione: Spicocchi, Elsini, Ventura, Angelini L, Bonfini. Allenatore: Morganti.

PORTO D’ASCOLI: Piunti, Leopardi, Mannocchi, Angelini F, Capretti,, Oddi, Di Girolamo, Troiani (60’ Carosi), Pelliccioni (66’ De Florio), Di Lorenzo Belardinelli (80’ Cipolloni).

A disposizione: Capretti, Virgili, Mercatili, Malizia. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Evandri di Fermo.

MARCATORI: 12’ Di Lorenzo, 56’ Angelini A (JRVS).

ASCOLI PICENO – Il Porto d’Ascoli rallenta la corsa: contro i cugini della Jrvs non si va oltre il pari. Una gara maschia in cui la formazione di Morganti vanta una buona dose di determinazione, qualità che ai ragazzi di mister Filippini è mancata per chiudere il match.

L’incontro si apre con il vantaggio del Porto d’Ascoli al 12’: cross basso di Leopardi per Di Lorenzo che svirgola di prima intenzione direttamente alle spalle di Agostini. Al quarto d’ora gli ospiti provano il raddoppio: dalla corsia di destra Di Lorenzo fa partire una conclusione, Agostini vola e respinge, arriva Troiani il quale scarica un rasoterra che lambisce l’angolino.

La Jrvs risponde con una punizione di Luzi, Piunti respinge la sfera sulla traversa che poi viene allontanata da Oddi. Ancora Piunti protagonista al 35’ a chiudere la saracinesca coadiuvato da Angelini F.

Nella ripresa i locali ottengono il pari tra le proteste per la posizione di fuorigioco dell’autore della marcatura. E’ il 56’ De Marco S calcia una punizione, Piunti in tuffo respinge e la palla si stampa sul palo rimbalzando in area, giunge Passalacqua che tira, Piunti allontana con il piede, ancora Passalacqua che crossa verso Angelini A, il quale a porta sguarnita deposita nel sacco.

Al 68’ De Marco S da lontano costringe Piunti agli straordinari: blocca in due tempi. Scocca la mezz’ora Luzi su calcio piazzato viene deviato in corner. Trascorrono 6 minuti si accende una mischia in area in cui Di Girolamo viene vistosamente atterrato, l’arbitro lascia proseguire e Carosi da posizione centrale prova a sorprendere Agostini che si salva respingendo l’attacco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 180 volte, 1 oggi)