SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Galleria Calabresi come sede di voto per le primarie di domenica? No, grazie. Il Partito Democratico ha declinato l’invito, preferendo per l’appuntamento del 25 novembre il quartier generale di Via Balilla. Un rifiuto che farà discutere e che ha già scatenato diversi malumori all’interno del centrosinistra, soprattutto sul fronte dei renziani e di Sinistra Ecologia e Libertà.

Perchè rinunciare ad uno spazio ampio, oltretutto offerto gratuitamente, situato al centro di San Benedetto in una zona pedonalizzata? Motivi logistici e di organizzazione, si difende il Pd, legati in special modo alla necessità di usufruire di una connessione ad internet.

Ad irritare gli scontenti è soprattutto il posizionamento della sede prescelta. Via Balilla, di dimensioni ristrettissime, gode esclusivamente di parcheggi a pagamento in un perimetro dominato da sensi unici. Non proprio il massimo per gli elettori che, nel peggiore dei casi, saranno chiamati a sopportare due file, una per la registrazione e l’altra per il voto effettivo. In soccorso dei democrat è comunque venuta l’Italia dei Valori, che ha messo a disposizione la propria sala, collocata a pochi metri di distanza.

Un gesto che equivarrebbe, a detta dei sostenitori del sindaco di Firenze, ad un plateale freno alla libera partecipazione, che sarebbe stata di conseguenza avvantaggiata nel caso dell’utilizzo della Galleria. Concordi nella protesta pure i vendoliani, che nella struttura di Viale Buozzi avrebbero volentieri confluito tutti i seggi a nord dell’Albula.

Sempre Sel storce al contempo il naso per la proliferazione di seggi nei piccoli paesi dell’entroterra. Tre a Spinetoli e Folignano, quattro a Castel di Lama e ad Offida, con quest’ultima realtà che era addirittura partita da sei. Dalla “lista nera” non si salva nemmeno Ascoli, che ne aprirà nove.

“Il tentativo è quello di spingere per una partecipazione inconsapevole”, denunciano i fedelissimi del governatore pugliese. Tradotto: porte potenzialmente aperte alle temutissime truppe cammellate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 989 volte, 1 oggi)