ANCONA – La linea sulla Bolkestein proposta dalla Regione Marche è stata accolta all’unanimità, nella giornata del 22 novembre dalle commissioni congiunte Demanio e Turismo della Conferenza delle Regioni. Il governatore Gian Mario Spacca ha ribadito:“No a bozze di intesa, puntare decisamente alla deroga alla direttiva servizi”.

Una linea molto forte quella marchigiana che chiude a qualsiasi ipotesi di bozze di intesa del Governo per dare la priorità ad un incontro diretto a Bruxelles, in cui l’esecutivo e le Regioni abbiano la possibilità di illustrare le peculiarità delle imprese balneari italiane e, dunque, di ottenere una deroga specifica alla direttiva servizi.

“Un percorso analogo- commenta il governatore- a quello avviato dal Governo spagnolo che per i propri operatori balneari ha aperto un contenzioso molto forte con Bruxelles.

La posizione unanime espressa dalle commissioni Demanio e Turismo verrà presentata nella Conferenza delle Regioni della prossima settimana per la sua definitiva approvazione.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)