GROTTAMMARE – Si spostano in periferia le opere della Ciip in corso sul territorio comunale. A conclusione dei lavori in via Cilea, dove entro la metà di dicembre si provvederà all’asfaltatura della strada, con un nuovo appalto assegnato nella mattinata del 21 novembre 2012, sarà realizzata una rete fognaria di 2 chilometri in via Bore Tesino a partire dal ponte sul torrente verso ovest, e anche via Santa Chiara.

Il progetto, redatto dal geometra Francesco Vulpio della Ciip, prevede la realizzazione dell’impianto fognario di raccolta delle acque nere a servizio della zona industriale e delle abitazioni e il collegamento di questo con il collettore principale che corre parallelamente al Tesino.

Le opere sono state assegnate all’impresa Mannocchi Luigino di Montalto Marche, che la prossima settimana inizierà i rilievi propedeutici all’apertura del cantiere. Si tratta di un investimento di 275 mila euro che va a migliorare la situazione infrastrutturale di una zona in cui, oltre alle utenze industriali, risiedono circa 400 persone.Per quanto riguarda la viabilità, non ci saranno interruzioni alla circolazione, se non sul ponte ma solo per qualche ora ed in qualche giornata

La Ciip ha reso noto che i lavori in via Cilea, iniziati nel mese di giugno, sono stati ultimati, ma per l’asfaltatura si dovrà attendere la metà del mese di dicembre  per permettere al terreno di assestarsi.

Le opere sono state realizzate dall’impresa Rossetti di Castignano su progetto Ciip dell’ingegnere Cesare Buonfigli. Costo dei lavori:  140mila euro.In questo caso, l’obiettivo era quello di separare il flusso delle acque piovane dalle acque nere, implementando la linea esistente per rafforzarne la capacità e realizzandone una nuova

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 160 volte, 1 oggi)