SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non bastano le parole, evidentemente. L’Italia dei Valori accoglie favorevolmente la posizione contraria di Gian Mario Spacca a proposito della centrale di stoccaggio Gas Plus, ma allo stesso tempo esige azioni concrete. “Dopo mesi di assordante e colpevole silenzio finalmente la Regione ci dice qualcosina sull’impianto e lo fa nel senso che tutti noi sambenedettesi vogliamo, ovvero negando la volontà di dar vita alla struttura che solo guai e ripercussioni negative porterebbe al nostro territorio”.

E’ ancora fresca l’irritazione per l’atteggiamento, definito “schizofrenico”, di Palazzo Raffaello, reo di aver tardato di parecchi mesi la comunicazione al Comune di San Benedetto delle controdeduzioni espresse dalla multinazionale. Un comportamento che comporterà un’interrogazione in Consiglio Regionale, proprio ad opera dei dipietristi, “per capire per quale motivo siamo stati privati per molto tempo di documenti così importanti. La Regione non ha un potere di veto, questo è vero, visto che le disposizioni di legge non le consentono tale prerogativa. Ma può far sentire la propria voce”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 124 volte, 1 oggi)