SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono in continua crescita i problemi sulla qualità della tensione di alimentazione. In queste ultime settimane il fenomeno dei “buchi di tensione” si è notevolmente accentuato nei comuni di Monsampolo, Monteprandone e San Benedetto in quanto le interruzioni si sono manifestate in maniera frequente.

Nei mesi scorsi l’Enel ha avviato una serie di ispezioni sulle cabine di trasformazione , attivando anche notevoli interventi , diretti al contenimento del fenomeno delle interruzioni e di conseguenza al miglioramento del servizio. In ogni caso, per ridurre ancora di più le interruzioni di energia elettrica, è necessario comunque effettuare ispezioni e manutenzioni anche sulle cabine di proprietà delle aziende, altrimenti si vanificherebbe tutto il lavoro svolto dall’Enel per il miglioramento del servizio.

Confindustria Ascoli Piceno ha invitato tutte le aziende del territorio ad un controllo della cabina aziendale per verificarne la condizione e, qualora si dovessero riscontrare delle difficoltà nell’individuazione di cabine o sistemi di condutture elettriche, si consiglia di rivolgersi direttamente all’Enel , anche prendendo diretto contatto con la sede dell’organizzazione imprenditoriale (alfonzi@confindustria.ap.it).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 888 volte, 1 oggi)