SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non sempre nel calcio vince il più forte e l’ultimo incontro disputato a Termoli ne è una conferma. I molisani, bravi a sfruttare le giuste occasioni, hanno fatto bottino anche se la vittoria conseguita non rappresenta completamente quello che in campo si è visto.

Sembrerebbe un paradosso eppure capita che costruire e giocare bene non sia l’unico ingrediente utile ad accumulare punti. Che la fortuna non sia sempre disposta a strizzare l’occhio si Sa ma è pur vero che in questo momento la Samb ha tutte le carte in regola per portarla dalla sua parte. Dopo una sconfitta esiste il desiderio di rimediare ed ecco che i rossoblu si preparano con grinta ad affrontare un altro ostico avversario, la Civitanovese.

Reduce da un pareggio contro la Recanatese e vittima di un periodo che, a differenza della scorsa stagione, non la vede brillare, la squadra di mister Cornacchini farà comunque il possibile per rendere acceso l’imminente derby: “La Civitanovese non é partita benissimo ma nonostante questo credo proprio che ci farà guerra – ha dichiarato a seguito dell’allenamento odierno Giordano Napolano – Si tratta di un derby e come tale non può che essere difficile. Ci daranno sicuramente del filo da torcere ma noi scenderemo in campo con la voglia di fare il risultato migliore e riprenderci ciò che le ultime due partite ci hanno tolto”.

Recuperare i punti persi e tentare di togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Nell’ultima partita che ci ha impegnati contro questa squadra io mi sono beccato una lunga squalifica – ha proseguito Napolano – Fu un colpo di grazia che non dimenticherò visto che è arrivato in un momento abbastanza difficile. Nel calcio è importante non ricommettere gli stessi errori.  Sto attraversando un buon momento sia dal punto di vista fisico che mentale ed io personalmente cerco di migliorarmi sempre. Durante la settimana ascolto i consigli del mister e tento di metterli in pratica in vista dell’unico obiettivo. Vincere”.

Vincere, vincere e ancora una volta vincere nonostante le assenze: per la gara di domenica saranno tutti a disposizione ad eccezione di Carpani, causa squalifica, e del terzino Tracchia che, con molta probabilità, cederà il posto al compagno Camilli. Non siederà in panchina nemmeno mister Palladini costretto, immeritatamente, ad un momentaneo stop.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)