SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una nuova analisi del progetto Gas Plus, anche se controvoglia. Nella prossima riunione di maggioranza, si deciderà se conferire un secondo incarico a Terre.it. La società, spin-off dell’Università di Camerino, ha preso parte lunedì pomeriggio in Municipio all’incontro della Commissione tecnica presieduta da Giuseppe Cappelli, nel quale il professore ha spinto affinchè Maurizio Consoli e Beatrice Marinelli buttino giù un’ulteriore relazione che replichi alle controdeduzioni della multinazionale, ritenute superficiali.

“Di più non sappiamo cosa fare”, ha ammesso candidamente Consoli. “Non vedo che senso abbia un nostro operato aggiuntivo. Il nostro parere sulle carenze emerse l’abbiamo già espresso. E’ onestamente difficile rispondere a posizioni che negano l’esistenza di problemi”.

Un imbarazzo palese, che rivela l’oggettiva impotenza di Terre.it all’interno di un discorso che, a questo punto, è divenuto prettamente politico. Sotto questo profilo non è passata inosservata l’assenza del Partito Democratico, che ha puntualmente disertato i due appuntamenti fissati dalla Commissione dal giorno della ricomposizione del gruppo, voluta dal sindaco Gaspari.

Questo Comune deve prendere una posizione chiara, una volta per tutte”, ha tuonato la consigliera comunale Idv, Palma Del Zompo. “Da troppo tempo la politica è latitante, il mio partito a San Benedetto e in Provincia una posizione netta l’ha presa fin dall’inizio”. Prove di un malumore nel centrosinistra che pare tornato a galla.

Terre.it ha comunque avuto modo di dare una prima occhiata alle spiegazioni di Gas Plus: “In certi punti hanno sorvolato sulle nostre domande; per progettazioni del genere valutare i possibili rischi sarebbe doveroso. Sul fronte geologico, avevamo chiesto un allegato che mettesse in evidenza la proiezione del giacimento in superficie per capire come si allarga esattamente il giacimento. Non ci hanno risposto”.

Cappelli ha garantito che alla fine dei giochi la Commissione esprimerà un’opinione decisa “nonostante non sia tenuta a dare risposte, bensì informazioni. Prossimamente – ha concluso – potrebbe venirci a trovare il sindaco di Minerbio, che si è detto disponibile a scendere a San Benedetto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 544 volte, 1 oggi)