per vedere il video clicca sulla destra

attendi qualche istante per il caricamento dello spot

il numero di visualizzazioni su YouTube non conteggia quelle direttamente su RivieraOggi.it

riprese e montaggio Maria Josè Fernandez Moreno

 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Settantottesimo minuto di Samb-Ancona sul neutro di Gualdo Tadino. Palumbo, giocatore dell’Ancona, cade a terra a seguito di un contrasto con un giocatore rossoblu, e resta sul prato dolorante. La palla è in possesso dei calciatori biancorossi che cercano di rendersi pericolosi in attacco. La difesa rossoblù però respinge gli avanti dorici: la palla arriva ad Aquino, spostato sulla corsia sinistra, il quale, invece, getta la sfera in fallo laterale: anche se ha la fama di duro, il difensore della Samb, evidentemente, ha un cuore molto più buono rispetto a quello degli avversari, incuranti di avere un compagno dolorante.

Palladini scatta in panchina e richiama il suo giocatore; non sappiamo quello che ha detto, ma sicuramente la sua gestualità è eloquente: “Aquino, loro hanno tentato di farci un gol, e adesso tu getti la palla fuori? Tocca all’arbitro, a norma di regolamento, interrompere il gioco per soccorrere un calciatore infortunato!”

Palladini eccede nella foga ed esce di un metro, un metro e mezzo rispetto all’area tecnica. Non verso la fascia laterale, ma verso Aquino, ovvero verso il centro del campo. Ma non entra in campo, assolutamente. Resta sempre all’esterno, ovviamente.

Pochi secondi e l’arbitro, che qualche minuto prima aveva richiamato l’allenatore della Samb, si avvicina alla panchina rossoblù e decide di espellere l’allenatore.

Il Giudice Sportivo, nel comunicato del 7 novembre, ha scritto che Palladini sarebbe “entrato nel terreno di gioco percorrendolo fino al centro del campo protestando nei confronti del direttore di gara e invitando i propri giocatori a tenere un comportamento non regolamentare”.

Purtroppo il nostro video non ha registrato l’esatta posizione di Palladini al momento dell’espulsione. Tuttavia, dall’inquadratura – oltre che da decine di testimoni presenti nella tribuna di Gualdo – appare evidente, almeno, che Palladini non è “entrato nel terreno di gioco percorrendolo fino al centro del campo“.

Non sappiamo se esistono altre inquadrature che magari hanno registrato la posizione dell’allenatore della Samb prima dell’espulsione: se ce ne fossero, preghiamo i nostri lettori di mettercene a conoscenza.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)