Termoli-Samb, le pagelle

BARBETTA 6.5: Non particolarmente impegnato nel corso della gara si mette in luce nella fase finale quando al 92′ impedisce ad un insidiosissimo D’Angelo di divorare l’occasione del terzo gol. Grazie a lui la Samb ha ancora la possibilità di lottare per il pareggio anche se per una manciata di istanti;

CARMINUCCI 5.5: Si fa superare da un imbizzarrito Di Mercurio che, indisturbato, fornisce a Bartolini il teso cross del raddoppio. Nonostante questo, conduce una gara che non mette in discussione le sue fresche doti. Qualora la società dovesse decidere di sfoltire il reparto difensivo non sarà di certo lui a preparare i bagagli;

CAMILLI 6.5: Sostituisce egregiamente l’infortunato Tracchia salvando, in più occasioni, baracche e burattini. Nulla da eccepire circa la sua performance: Palladini non può non valutare la possibilità di inserirlo come titolare;

MARINI 5.5: Sul raddoppio del Termoli ha delle colpe anche lui in quanto perde di vista un Bartolini in attesa del cross del velocissimo Di Mercurio. Preciso per tutto il resto della gara;

AQUINO 6: E’ un difensore che scende in campo con il coltello tra i dentri. Si propone in avanti e fornisce un assist che Pazzi avrebbe potuto sfruttare meglio. A pochi minuti dallo scadere del secondo tempo però commette un errore che se non fosse stato tamponato da Camilli si sarebbe rivelato fatale;

CARPANI 6: Giornata sfortunata. Causa un penalty al 9′ minuto del primo tempo beccandosi, oltretutto, un ammonizione che lo terrà lontano dalla panchina nella gara contro la Civitanovese. Non si abbatte e, nel corso della ripresa, tenta il tutto per tutto mettendo in serie difficicoltà il bravo Patania. Il suo destro resta comunque un valore aggiunto;

TRAINI 6: Un leone che miagola. La sue doti fisiche lo mettono nelle condizioni di ruggire ma non sembra ancora aver compreso il suo potenziale. Tenta tiepide conclusioni ma lotta in ogni occasione;

FORGIONE 7: Attivissimo sulla sinistra si intende perfettamente con Napolano. La sua presenza getta benzina sul ritmo della gara;

PAZZI 6.5: Cerca il calcio di rigore e ci riesce regalando alla squadra un motivo in più per non rassegnarsi al 2-0. Peccato però non sfrutti a dovere una ghiotta occasione nella ripresa quando non riesce a scorgere Napolano che in quel momento si trovava solo davanti al portiere;

NAPOLANO 7: Temibile su ogni fronte. Colpisce una traversa e manda spesso in apprensione il giovane Patania. Non ha nulla da rimproverarsi;

SANTONI 6.5: Temuto dalla squadra di mister Giacomano subisce una costante e ferrea marcatura. Si divincola con maggiore facilità nella seconda fase di gioco quando la Samb occupa prepotentemente la metà campo avversaria. Al 10′ della ripresa il suo colpo di testa che avrebbe potuto garantire il pareggio è stato bloccato sulla linea dall’avversario Maglione;

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 712 volte, 1 oggi)