SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In relazione alla vicenda del sequestro delle quote sociali delle società Medusa S.r.l., CAT S.r.l. e Hemingway S.r.l. nella mattinata di venerdì 9 novembre il Tribunale del Riesame di Ascoli Piceno, relatore il dottor Marco Bartoli, ha accolto i ricorsi proposti nell’interesse delle società dagli avvocati Sara Pagnoni e Francesco Voltattorni ed ha annullato i provvedimenti di perquisizione e sequestro.

Secondo i Giudici del Tribunale di Ascoli Piceno, che hanno condiviso totalmente le argomentazioni della difesa, nella condotta posta in essere da Maria Serena Scaramucci, da Vincenzo Fanesi e da Monica Pontani non sussiste alcuna ipotesi di riciclaggio/reimpiego giacché, al contrario, tutti i movimenti finanziari erano tracciati e tracciabili essendo avvenuti (quelli sospettati di riciclaggio) attraverso cambiali cioè di titoli che per loro natura rendono certi tutti i passaggi ed individuabili con nome e cognome gli autori.

Le attività di Bagni Medusa e del Gattopardo continueranno come sempre ad allietare le serate della clientela.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 713 volte, 1 oggi)