SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Più che beauty si tratta di una “Funny Farm” ed è il luogo d’incontro dedicato all’arte delle tecniche pittoriche dal pennello di un gruppo di artisti, per la maggior parte donne, che si sono impadronite dell’uso del colore dedicandosi a una specifica dominante cromatica riprodotta in diversi manufatti pittorici oggetto di una mostra, la Funny Farm per l’appunto.

Allestite alla Palazzina Azzurra dal 10 al 21 novembre, le esposizioni delle opere fanno capo alla collettiva “I colori della Funny Farm” ideata da Maria Franca Fanni da vent’anni impegnata nel settore delle decorazioni e della pittura, la quale “inglesizzando” il suo cognome dà il via a questa “fattoria divertente” prendendo spunto dalla Factory di Andy Warhol, un luogo di incontro fra artisti.

Tra i componenti della Funny Farm vi sono Sonia Caprini Croci, Romina Caioni, Assunta Cassa, Maryline Guerrieri, Gisella Lupi, Paola Pascali, Nadia Portelli, Gabriele e Giusy Scartozzi e Maria Franca Fanni.

“Per noi – dichiara l’assessore alla Cultura Margherita Sorge – è un’interessante scommessa quella di offrire la Palazzina Azzurra a un gruppo di intraprendenti e spiritose donne della nostra città. Quello della ‘Funny Farm’ è un bellissimo esempio di come si possa stare insieme e creare qualcosa
di nuovo, curioso e divertente anche in un ambiente piccolo come quello cittadino. Questa – prosegue l’assessore Sorge – è un’operazione culturale che sosteniamo perché convinti che il compito di un’amministrazione locale sia di offrire occasioni di visibilità a chi fa cultura per passione e competenza e dare opportunità di ampliamento dei propri orizzonti a tutti coloro che sono aperti al nuovo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 351 volte, 1 oggi)