CUPRA MARITTIMA – “Castagne al Borgo” si conferma una festa che riesce ad attirare centinaia di visitatori al Paese Alto di Cupra Marittima. L’evento, organizzato dalla Pro Loco, dall’Amministrazione Comunale e dal lavoro di tutti i quartieri cuprensi, si è tenuto sabato 3 e domenica 4 novembre. 

Per i due giorni che si sono caratterizzati da castagne arrosto, braciole di maiale, vino novello e tante altre specialità, fondamentale è stata la collaborazione delle condizioni metereologiche, fortunatamente favorevoli.

Soddisfatti  dell’iniziativa con riscontro positivo il presidente della Pro Loco Pino Neroni e il sindaco Domenico D’Annibali che si sono messi in gioco in prima persona distribuendo le golosità gastronomiche cuprensi.

Il ringraziamento degli organizzatori va allo staff, instancabile fino all’ultimo, e alle realtà locali che hanno presenziato attivamente a “Castagne al Borgo”, ovvero Azienda Agricola “Centanni”, Cantina “Villa Grifoni”, Azienda Vitivinicola “Ciù Ciù”, Azienda Agricola “Terra Fageto”, Cantina Acquaviva Picena “Moncaro”, casa vinicola “Carminucci”.

Il successo di Castagne al Borgo è da attribuirsi anche alla rievocazione storica di alcuni mestieri, alle esposizioni artigianali, alla divertente caccia al tesoro e giochi di un tempo organizzati dal Csi.

Ad animare e far sorridere grandi e piccoli presenti i gruppi folkloristici “Limitatis Band”, “Lu Trainanà”, “Li pilligrini, li savi li matti e l’amore” che hanno cantato stornelli in vernacolo, così come “Domè e i suoi amici” hanno ballato il saltarello, sempre accompagnato da simpatiche strofe dialettali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)