ALBA ADRIATICA – Venticinque clandestini afgani recuperati ed identificati mentre vagavano tra Alba Adriatica e Tortoreto. Ai carabinieri di Alba Adriatica domenica pomeriggio sono arrivate numerose segnalazioni inerenti un gruppo di persone che si aggirava al confine tra le due cittadine: alcuni si trovavano nella frazione di Villa Fiore, altri avevano raggiunto a piedi la stazione ferroviaria. Dalle prime ricostruzioni pare che i clandestini siano scesi o forse abbandonati, da un tir sulla A14 nei pressi dell’area di servizio di Tortoreto Est, da dove poi si sarebbero dispersi nelle campagne circostanti. Per il gruppo è stato approntato un servizio di assistenza da parte della Croce Rossa, con i clandestini sistemati con tutto l’occorrente per la notte negli spogliatoi del campo sportivo, messo a disposizione dal Comune di Alba Adriatica. I minorenni invece sono stati portati in una casa famiglia. Per tutto il pomeriggio si sono susseguite le operazioni di identificazione dei clandestini (quasi tutti senza documenti), che questa mattina saranno accompagnati presso la Questura di Teramo per le pratiche di espulsione. E’ probabile che la destinazione ultima del gruppo fosse la Germania, poiché molti afgani avevano biglietti del treno per località tedesche. Nella giornata di oggi proseguiranno i pattugliamenti del territorio da parte dei carabinieri poiché in base alle segnalazioni il gruppo avvistato sarebbe stato composto da molte più persone di quelle recuperate, almeno una quarantina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)