MARTINSICURO – Punta un coltello di 30 centimetri verso la commessa di una tabaccheria con l’intento di fare una rapina, ma inaspettatamente la ragazza riesce a scappare e le sue urla mettono in fuga il malvivente. L’episodio è avvenuto sabato pomeriggio a Martinsicuro nella centralissima tabaccheria-ricevitoria di via Liguria, a pochi passi da piazza Cavour. Erano circa le 17,45 quando un uomo con il volto coperto da un casco integrale è entrato nel locale. Dietro il bancone la figlia del titolare, una ragazza di 27 anni. La tabaccheria presenta due pareti in vetro, per cui l’interno è praticamente a vista sulla strada. All’interno non c’era nessuno, poiché l’ultimo cliente era appena uscito da un paio di minuti. Probabilmente il rapinatore teneva d’occhio il locale per agire nel momento più opportuno.

La 27enne si è subito accorta che qualcosa non andava quando, attraverso il vetro, ha visto l’uomo che si avvicinava all’ingresso senza però togliersi il casco che aveva addosso.

Il malvivente è entrato e si è avvicinato al bancone estraendo un grosso coltello da cucina di circa 30 centimetri, puntandolo contro lagiovane e intimandole di consegnare il denaro in cassa. La ragazza, spaventata, con un gesto fulmineo è scappata da una porta laterale situata dietro il bancone e che porta all’esterno, chiudendosela alle spalle e urlando in cerca di aiuto.

In pochi secondi sono accorse decine di persone, in quanto la ricevitoria si trova di fronte al bar dello Sport, in quel momento molto affollato per via delle partite. Il rapinatore nel frattempo è uscito dalla tabaccheria senza prendere nulla ed è scappato a bordo di uno scooter. Mentre il malvivente si dava alla fuga, la giovane ha provato a corrergli dietro per prendere il numero della targa, che però era coperta.

Dalle poche parole dette e dalla voce sembra che il rapinatore, che oltre al casco integrale indossava anche dei guanti, fosse un italiano tra i 40 e 50 anni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione che indagano sull’accaduto. L’episodio riporta con prepotenza all’attenzione dell’opinione pubblica il tema della sicurezza a Martinsicuro, soprattutto alla luce del fatto che la tentata rapina si è verificata di sabato pomeriggio nel centro cittadino in una via molto trafficata non solo per la presenza della ricevitoria, ma anche del vicino bar e dei negozi che si affacciano sulla piazza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.191 volte, 1 oggi)