SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Stiamo cercando una soluzione che sia definitiva per Via Montebello. Così non si può andare più avanti”. Fabio Urbinati fissa per dicembre il termine ultimo per la risoluzione del secolare problema che affligge la strada d’imbocco al centro cittadino in occasione del mercato bisettimanale a San Benedetto. “Le bancarelle penalizzano le attività a sede fissa – spiega l’assessore al Commercio – la storia si protrae oramai da troppo tempo, dobbiamo intervenire”.

Ad essere interessato sarebbe esclusivamente il tratto nord del percorso, ovvero quello non pedonalizzato nel corso delle altre giornate. Nelle vicinanze si interverrebbe inoltre su Via La Spezia, una delle traverse di Via Montebello, stavolta per meri motivi di sicurezza. L’amministrazione comunale intende infatti creare una via d’accesso e di fuga ai mezzi di soccorso che ad oggi riscontrerebbero difficoltà d’ingresso. “Dobbiamo concedere uno spazio per la sosta delle ambulanze”, prosegue Urbinati, pronto ad annunciare futuri incontri con le associazioni di categoria per concordare ogni movimento. “Vogliamo attuare operazioni condivise, stiamo lavorando per trovare delle soluzioni per le nuove disposizioni. Vanno varate al più presto, perché in Via Montebello alcuni negozi è come se fossero chiusi. Non è giusto”.

Ma le novità non si fermano qui. Una mezza rivoluzione interesserà pure il lato est di Piazza San Giovanni Battista, adiacente a Via Calatafimi. Qui presto si insedierà il cantiere per la realizzazione del nuovo impianto anti-allagamenti, che dovrebbe lenire i disagi del quartiere nei giorni di forte pioggia. La presenza degli operai allontanerà per forza di cose una parte dei commercianti della zona, anche se in questo caso lo sfratto sarà a tempo determinato. L’intervento durerà dai due ai quattro mesi e sarà inaugurato probabilmente nella primavera 2013.

Ai tecnici comunali non rimane adesso che individuare nuovi spazi in cui trasferire gli ambulanti. In direzione nord, potrebbe essere interessata Via Marsala, dove però si ricreerebbe una situazione simile a quella di Via Montebello. Possibile quindi una virata a sud, magari interessando il lungo viale della pineta Pasqualetti, chiamato spesso in causa quando va in scena l’“Antico e Le Palme” e di facile collegamento con Viale Buozzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.898 volte, 1 oggi)