Monteprandone: Makarevic 9, Bolla 3, De Cugni 1, Giobbi 3, Marucci 8,Mucci, Di Matteo, D’Angelo 1, D’Elia 3, Di Sabatino, Gabrielli,Calabrese 1, Cani, Di Pietropaolo.

All.: Vultaggio.

Altamura: Di Marmo 6, Baldassarra 7, Tragni 4, Paolicelli 8,Colamonaco 4, Luisi 1, Pepe, Intini, Colonna, Pallotta, Bruno.

All.:Loviglio.

Arbitri: fratelli Cardone.

Note: parziale primo tempo, 12-14.
Al 22′ 29” st espulso Di Marmo.

MONTEPRANDONE – Una sconfitta amara quella dell’Handball Club, i celesti subiscono gol all’ultimo secondo, rete convalidata fra le legittime rimostranze dei padroni di casa, visto che questa è stata viziata da un fallo, fischiato ma non dato, del numero nove ospite Paolicelli.
Rimane l’amaro in bocca per una partita giocata con tigna e grinta, per la vittoria sfumata, e per il pasticcio finale degli arbitri, i fratelli Cardone.

Il match, disputato in un Palasport Colle Gioioso versione “Fossa dei leoni”, ha visto gli ospiti condurre per gran parte dell’incontro. Poi negli ultimi minuti del secondo tempo la gara si trasforma in un testa a testa al cardiopalma. Giobbi, al 23′ firma il sorpasso, 26 a 25, poi D’Angelo e D’Elia mettono la freccia per i celesti. I pugliesi non ci stanno ed accorciano le distanze, raggiungendo il pari con Colamonaco.

Poi finale al cardiopalma : gol all’ultimo secondo, pasticcio arbitrale e coach Vultaggio tramutato in un fiume in piena di proteste. Ora prima sosta della stagione e poi occhi puntanti all’11 Novembre, quando l’Handball Club scenderà in campo contro il Chiaravalle.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)