GROTTAMMARE – “Riaprire i termini per il versamento dell’imposta di soggiorno, prima di procedere ai controlli” questa una delle proposte di cui si discuterà in Consiglio comunale il prossimo mercoledì 31 ottobre. 

I lavori partiranno alle ore 21 con l’illustrazione dell’interrogazione presentata dal consigliere Filippo Olivieri relativa alla concessione di un’area comunale all’associazione sportiva dilettantistica “Pegaso” e si prenderà in considerazione la modifica dell’articolo 7 del Regolamento comunale per la disciplina dell’ Imposta Municipale Unica (più comunemente Imu).

La proposta è di estendere, ad alcune categorie di soggetti svantaggiati – come anziani o disabili -, le agevolazioni previste per l’abitazione principale, quando questa non coincide, a causa di particolari esigenze, con la dimora abituale.

Sull’applicazione dell’Imposta di Soggiorno, invece, la proposta di modifica riguarda la proroga al 30 novembre della scadenza di versamento (prevista per il 15 settembre). Il provvedimento servirebbe a regolarizzare eventuali denunce mancate o inesatte, senza incorrere in sanzioni, trattandosi questo del primo anno di applicazione dell’imposta. Il nuovo termine varrebbe, infatti, solo per il 2012.

Sempre in materia di gestione tributaria, il Consiglio si pronuncerà sulla proposta di modifica del Regolamento generale delle entrate comunali. In questo caso, si tratta di aumentare da 24 a 72 il numero delle rate necessarie per l’estinzione di un debito nei confronti dell’amministrazione. Il termine è adeguato alle condizioni praticate dall’Agenzia delle Entrate.

In discussione anche la destinazione di una quota dell’avanzo di amministrazione dell’anno 2011 per lavori di manutenzione straordinaria.

Infine ci sarà l’approvazione di una domanda di Sportello unico per le attività produttive. La pratica riguarda la realizzazione di un fabbricato per la vendita di veicoli industriali lungo la Statale Sedici Adriatica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 289 volte, 1 oggi)