SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La seconda giornata di lavori della XXI sessione della Task Force italo-russa sui distretti e le piccole e medie imprese si è concentrata sui diversi settori produttivi con tavole tematiche, incontri business to business tra imprenditori italiani e russi e visite ai distretti marchigiani: ad Osimo focus su energia; a Fermo beni di consumo; a Fabriano la meccanica; a Pesaro edilizia, legno-arredo e domotica; a Jesi la logistica.

I tavoli e gli incontri business to business si basavano sugli oltre 200 progetti di imprese italiane e russe precedentemente vagliati e selezionati con il supporto dell’Agenzia Ice, in modo da favorire la nascita di collaborazioni. Operatori e piccole imprese hanno avuto l’opportunità unica di entrare in contatto con istituzioni e operatori economici di importanti territori della federazione russa.

Per il settore energia, i progetti discussi hanno riguardato in particolare il trattamento delle acque, tecnologie per il riciclo dei rifiuti e la bonifica, illuminazione, impianti ad energia rinnovabile e green building.  Nel settore beni di consumo, i progetti di collaborazione riguardano in particolare pelletteria e calzature, alimentare, cosmesi e macchinari per la produzione di pelletteria e capi d’abbigliamento. È emersa la necessità di costruire partenariati nella distribuzione, elemento strategico per creare relazioni strutturali tra imprese italiane e russe ed affrontare le oscillazioni del mercato. In Russia il mercato della moda è cresciuto del 10% nel 2011, portando il paese a divenire il sesto mercato a livello europeo, con una attenzione crescente per il prodotto di qualità (fonte: Ice Mosca)

Sul fronte della logistica, sono state affrontate in particolare questioni legate all’attività doganale e alla prospettiva della graduale riduzione dei dazi legata all’ingresso della Russia nell’Organizzazione mondiale del Commercio. Nel settore edilizia, legno-arredo e domotica, i progetti discussi riguardano la filiera delle costruzioni a 360 gradi: collanti e verniciatura per edifici, domotica, contract, servizi alla filiera produttiva e servizi alle costruzioni, fino all’intermediazione sulle abitazioni di lusso. Emerge una prospettiva di crescita su mercato russo; l’export dall’Italia nel settore legno ha fatto registrare un +7,2% nei primi 8 mesi (elaborazione Agenzia Ice su dati Istat).

In programma nel tardo pomeriggio di venerdì 26 ottobre al Palariviera di San Benedetto del Tronto la sessione plenaria di chiusura della XXI Sessione della Task Force italo-russa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 276 volte, 1 oggi)