GROTTAMMARE – L’opera di Luis Buñuel al Blow Up. Prosegue con successo la diciottesima stagione di proposte culturali organizzata dall’Associazione di Grottammare, Macerie Prime società, culture, opportunità ai tempi della crisi. Giovedì 25 ottobre alla Biblioteca/Mediateca Comunale di Grottammare, alle ore 21.15 è in programma la proiezione del capolavoro del grande regista “L’angelo sterminatore”. Il film compie 50 anni, ma non li dimostra, e ispira l’opera teatrale Il Dio della Carneficina di Yasmina Reza e il film Carnage di ppo dell’alta borghesia messicana che, dopo un concerto, si riunisce in un salone ma non può più uscirne, bloccato da una forza misteriosa. E nessuno può entrare. Quando l’incantesimo si rompe, si ritrovano in una chiesa. È una commedia nera ricca di acri succhi antiborghesi e anticlericali. In questa vicenda onirica, in questo mostruoso giro di atti mancati, il surrealismo di Buñuel si manifesta in tutta la sua ricchezza fantastica.

Pur essendo assai precisa l’analisi di classe, si ha il sospetto che in questo verdetto d’impotenza Buñuel alluda a condanne più vaste e vi coinvolga il genere umano nel suo complesso. Scritto da L. Buñuel e Luis Alcoriza, rielaborazione del cinedramma Los naufragos de la calle Providencia, messo in scena da José Bergamín. Premio Fipresci a Cannes, Giano d’oro al Festival Latinoamericano di Sestri Levante, premio A. Bazin al Festival di Acapulco. Uno dei film più belli e importanti della storia del cinema mondiale, geniale nella sua semplicità, un capolavoro assoluto, assolutamente da non perdere.

L’ingresso è gratuito con la tessera F.I.C. 2012-2013 che al costo di soli 10

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 306 volte, 1 oggi)