MARTINSICURO – L’amministrazione Camaioni ha illustrato martedì sera le linee programmatiche di mandato chiedendo ai cittadini di collaborare, con proposte e suggerimenti sui vari temi, attraverso la compilazione di un’apposita scheda. Nel corso della serata sono state distribuite delle brochure in cui oltre ad essere illustrati i cinque punti programmatici che saranno affrontati nel quinquennio amministrativo (sicurezza e qualità della vita del cittadino; partecipazione all’azione amministrativa; turismo e sviluppo economico; tutela dell’ambiente e valorizzazione del territorio; solidarietà sociale, cultura e sport) è allegata una scheda in cui scrivere le proprie idee e proposte su ogni tema. Al termine della serata diversi cittadini hanno depositato nell’apposito raccoglitore le proprie risposte, ma le brochure sono a disposizione in Comune dove è possibile ritirarle e riconsegnarle anche nei prossimi giorni.

Numerosi gli interventi effettuati dai presenti in sala, e in particolar modo sul tema della sicurezza, anche alla luce dell’omicidio avvenuto alcuni giorni fa ad Alba Adriatica. Unanime la condivisione sulla necessità di intensificare i controlli sul territorio e denunciare le situazioni di irregolarità. “E’ necessario ripartire dai martinsicuresi, che devono fare la propria parte rispettando le regole – ha affermato Maurizio Foglia dell’associazione Difendiamo il Territorio – bisogna ad esempio verificare con attenzione le residenze e punire chi affitta in nero gli appartamenti”. L’associazione ha poi invitato l’amministrazione Camaioni a premere l’acceleratore per concretizzare iniziative efficaci a scoraggiare la criminalità a Martinsicuro, anche attraverso una più intensa e coordinata collaborazione con vigili urbani e carabinieri della locale stazione. “Siamo convinti che si possa fare di più rispetto a quanto è stato fatto finora” hanno affermato i componenti dell’associazione.

Il sindaco Camaioni ha ribadito la volontà dell’amministrazione di chiedere il supporto degli enti sovracomunali e di farsi portavoce delle esigenze della cittadina nel corso della prossima riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si terrà il 25 ottobre a Pineto: “Insieme al sindaco di Alba Adriatica Giovannelli – ha affermato – torneremo a chiedere con forza l’istituzione di un posto fisso di polizia sulla costa, esigenza già espressa lo scorso 5 ottobre nell’incontro con il Questore, e in cui avevamo dato disponibilità anche a sobbarcarci le relative spese”.

Nel corso della serata si è discusso anche di un maggior coinvolgimento dei comitati di quartiere nella vita pubblica, non solo con l’organizzazione di feste e manifestazioni, ma anche attraverso la sollecitazione dei cittadini ad impegnarsi nella corretta esecuzione della raccolta differenziata, nel salvaguardare la pulizia e il decoro degli spazi pubblici, nella segnalazione delle situazioni illecite.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)