TERAMO – Il 24 ottobre, presso la sala Consiliare di via Milli, presentazione ufficiale del Piano di rilancio dell’area di crisi Val Vibrata, alla presenza del governatore Gianni Chiodi, dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, degli esperti di Abruzzo Sviluppo e di tutte le parti sociali che hanno partecipato alla redazione del documento programmatico.

Alle ore 10.30 avrà luogo la conferenza stampa; alle ore 11.00 il Piano definitivo sarà illustrato alle parti sociali (associazioni datoriali, organizzazioni sindacali, Camera di commercio, poli d’innovazione, Izs ecc.), che hanno preso parte ai lavori del tavolo tecnico che la Provincia ha istituito sull’area di crisi dai primi mesi del 2012 e firmato, il 12 aprile scorso, il Protocollo d’intesa “Obiettivo crisi Val Vibrata”.

“Siamo giunti al termine di tutto questo percorso di concertazione – spiega il presidente Catarra –, che ci ha portato ad una strategia di rilancio incentrata su tre pilastri: innovazione, integrazione e riconversione sostenibile del territorio. In questo senso, il piano è ovviamente un documento programmatico, ossia un punto di partenza per l’assegnazione delle adeguate risorse finanziarie che dovranno esserci, in risposta alle sempre più pressanti richieste di aiuto che arrivano dal tessuto imprenditoriale vibratiano”.

“Il rilancio produttivo dell’area – dichiara l’assessore alle attività produttive, Ezio Vannucci – passa attraverso una vasta e capillare azione di riposizionamento. Il nostro ruolo, in questa fase, è stato soprattutto quello di rilanciare la “governance” territoriale e di esercitare un’azione forte sul governo regionale e nazionale per ottenere una dotazione adeguata da destinare alla ripresa dell’area a fronte di una valida progettualità, basata su processi di innovazione, ecosostenibilità, politiche di rete e integrazione produttiva”.

Venerdì mattina l’assessore Vannucci ha incontrato i sindaci della Val Vibrata e il presidente dell’Unione dei Comuni, Umberto D’Annuntiis, per condividere la strategia complessiva del piano, in vista dell’incontro del 24 ottobre.

Presenti all’incontro: il sindaco di Martinsicuro, Paolo Camaioni; il sindaco di Colonnella,Leandro Pollastrelli; il sindaco di Tortoreto, Gino Monti, l’assessore Luca D’Alessio (Civitella); il vicesindaco di Alba Adriatica, Giuliano De Berardinis, e l’assessore Leonardo D’Ippolito(Sant’Egidio alla Vibrata). I sindaci hanno ribadito la necessità di fare presto per fronteggiare la profonda crisi e la vera e propria “morìa” di imprese che sta colpendo la Val Vibrata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)